El pi


Smarna.
Fint el strm de tompsta
dulra l’aria sgrda.

Sbrga j-cc
el vt
el ciar sfast
del p
che gh’ p,
l’ l
en tra
scas.

Embrzort ghe gira ‘ntren
el vent de la pianra,
el vl fal li s, el la sgorls.
En pader dispert che cima ‘l fil.


Il pino (Cedrus deodara)
Ha quasi smesso di piovere. - finito lo spavento per la grandinata - l’aria purificata ancora dolorante. // Rompe gli occhi - il vuoto - il chiarore sfacciato - del pino - che non c’ pi, - l - in terra - sradicato. // Preoccupato e turbato gli gira attorno - il vento della pianura, - lo scuote, vorrebbe aiutarlo a rialzarsi. - Un padre disperato che chiama il figlio.



  • Pubblicata a pagina 83 su "El spil rs" a.c.m. Indipendentemente editore - Desenzano 1999


  • 8 - 5 - 99 - 1 premio assoluto alla decima edizione del “Premio Broletto Citt di Brescia” intitolato a Giovanni Scaramella con la poesia RECICH DE FRA e EL P